Addominoplastica

  1. Homepage
  2. Addominoplastica
Immagine

Addominoplastica. Tono ed elasticità all’addome con la chirurgia

L’addominoplastica è un intervento di chirurgia estetica per donare nuova tonicità alla zona dell’addome. Può capitare che cattive abitudini alimentari associate ad uno stile di vita sedentario possano portare ad un aumento di grasso nella zona dei fianchi e dell’addome. Anche il post gravidanza può causare un aumento antiestetico di pelle e grasso in questa zona, tale che attività fisica e dieta, da sole, non risultino sufficienti a dare tono all’addome.

Una visita preliminare dal chirurgo estetico può essere utile a capire se un intervento chirurgico come l’addominoplastica può risolvere il problema oppure no (consulta l’elenco dei migliori chirurghi estetici in tutta Italia). Non tutti i pazienti, infatti, sono indicati per l’addominoplastica. I casi in cui è consigliabile un intervento di chirurgia plastica all’addome sono:

  • pazienti senza punto vita
  • presenza di accumuli di grasso e pelle rilassata
  • mutamento della forma dell’ombelico
  • muscoli addominali ceduti dopo la gravidanza o dopo un forte dimagrimento.

Intervento di addominoplastica: incisione e asportazione grasso in eccesso

Per procedere all'intervento di addominoplastica, il chirurgo estetico inciderà l’addome per asportare il grasso e la pelle in eccesso, in modo da donare nuovo tono all’addome che non risulterà più flaccido e cadente. Nel caso in cui ci fosse la necessità di intervenire sulla struttura muscolare, ad esempio a seguito di un distacco causato dalla gravidanza, il medico chirurgo dovrà intervenire anche con una sutura muscolare per ridare tono ai muscoli. Ne consegue il primo dubbio dei pazienti in merito a questo trattamento, vale a dire: le cicatrici dell’addominoplastica.

Le cicatrici dell’addominoplastica sono visibili?

A seconda della tipologia di intervento la cicatrice sarà più o meno visibile ma in linea generale si parla di un’incisione orizzontale nel basso ventre, che può essere facilmente mascherata dagli indumenti intimi, oppure di un’incisione all’altezza dell’ombelico, che quindi sarà facilmente camuffata dalla piega naturale dell’ombelico. Sarà il chirurgo estetico a scegliere la tipologia di incisione più adatta, caso per caso.

In alcuni casi infatti il chirurgo opta per una mini addominoplastica, vale a dire un intervento di minore impatto consigliato a pazienti che devono asportare una quantità di grasso e pelle limitata.

Dopo l’operazione al ventre: post operatorio e tempi di recupero

Per la complessità dell’intervento, il paziente sarà sedato con anestesia generale o con anestesia epidurale: l’addominoplasticavede coinvolte molte parti del corpo, addome, fianchi e pube principalmente ed è quindi necessario operare con sedazione.

Una volta eseguito l’intervento il paziente dovrà riposare per un giorno ma in alcuni casi si potrà alzare già qualche ora dopo l’operazione. Nel giro di 48 ore potrà camminare tranquillamente e senza rischi. I drenaggi necessari per garantire la buona circolazione del sangue saranno rimossi entro 24h dall’intervento.

Per la buona riuscita dell’intervento di addominoplastica e la migliore cicatrizzazione dell’incisione il paziente si dovrà attenere strettamente alle indicazioni e prescrizioni del medico. Antibiotici, tempi di riposo e ripresa e abitudini devono essere modificate e adeguate in base a quanto stabilito dal chirurgo estetico. Nel giro di qualche settimana il paziente può tornare alla vita di tutti i giorni ma potrà praticare sport solo dopo un mese dall’operazione al ventre.

Addominoplastica in pillola

Cos’è: L’addominoplastica è un intervento di chirurgia plastica per eliminare il grasso e la pelle in eccesso nella zona dell’addome.

Quanto costa: circa 4000 euro, ma prima di decidere consulta i Prezzi

Quanto dura l’intervento: in media 3 ore, ma dipende dal tipo di intervento.

Tempi di recupero: circa 3 settimane

Effetti indesiderati: infezioni e possibili problemi alla cicatrizzazione in caso di pazienti fumatori che non si attengono alle indicazioni del medico chirurgo.