Bendaggio gastrico

  1. Homepage
  2. Bendaggio gastrico

Bendaggio gastrico

Il bendaggio gastrico è una procedura chirurgica praticata per il trattamento dell‘obesità.

L’intervento consiste nel posizionamento di un anello in silicone all’altezza dello stomaco in modo da dividere la cavità inferiore da quella superiore.

In questo modo il cibo ingerito rimarrà bloccato all’altezza dell’anello provocando un precoce senso di sazietà e una capacità limitata di assunzione del cibo nel paziente.

Chi si può sottoporre al bendaggio gastrico

Ovviamente non tutti possono sottoporsi a questo tipo di intervento data la natura chirurgica del trattamento e dei rischi che ne possono conseguire.

Quali sono quindi i “requisiti” che bisogna avere per potersi sottoporre all’intervento di bendaggio gastrico?

Innanzitutto l’indice di massa corporea ricopre un ruolo fondamentale: deve infatti essere superiore ai 40kg/m2 o 35kg/m2 se è presente una comorbilità.

L’obesità, inoltre, deve essere presente da almeno 5 anni e il paziente deve avere un’età compresa tra i 18 e i 60 anni.

Infine bisogna essere consapevoli che il trattamento chirurgico va considerato come un’ “ultima spiaggia” e non come prima opzione nella cura dell’obesità.

Perché sceglierlo

Uno dei vantaggi dell’intervento di bendaggio gastrico è sicuramente il fatto che venga effettuato in laparoscopia, una tecnica decisamente poco invasiva e che comporta un decorso post-operatorio con pochissime complicanze.

Durante l’intervento non vengono coinvolti organi dell’apparato gastro-intestinale e questo consente una facile rimozione del bendaggio in qualsiasi momento.

Infine, poiché l’anello di bendaggio può essere gonfiato attraverso l’iniezione di una soluzione salina per la regolazione del tempo di permanenza del cibo nello stomaco, si può facilmente modulare lo stimolo della fame.

Rischi del bendaggio gastrico

Sono diverse le situazioni anomale che potrebbero verificarsi dopo un intervento di questo tipo.

Potrebbe infatti verificarsi la comparsa di un reflusso acido nell’esofago o verificarsi dei problemi legati alla digestione causati da una scorretta immissione di soluzione salina.

Si potrebbero verificare dolori o ulcerazioni e, in casi più gravi, anche infezioni, emorragie e la perforazione della parete gastrica.

Bendaggio gastrico in pillola

Cos’è: Il bendaggio gastrico è un intervento chirurgico consigliato nei casi gravi di obesità e permette la diminuzione della quantità di cibo che si può ingerire e lo stimolo stesso della fame.

Quanto costa: i costi possono oscillare tra 3.500 euro e 6.000 euro Quanto dura l’intervento: circa 60 minuti con tempi di recupero post-operatorio di 4-6 giorni