Chirurgia obesità

  1. Homepage
  2. Chirurgia obesità
Immagine

Chirurgia obesità, ovvero combattere l'obesità con la chirurgia bariatrica

Sono tantissime le persone che si affidano alla chirurgia per combattere l’obesità. Vediamo quali sono le tecniche più utilizzate

La chirurgia bariatrica o chirurgia obesità, è quella branca della medicina che permette di combattere l’obesità attraverso il ricorso ad interventi chirurgici mirati.

Vede la luce negli anni 70 del secolo scorso e negli anni riscuote sempre maggiore successo. La chirurgia obesità, infatti, quando si ha a che fare con casi di obesità molto grave, è l’unica in grado di apportare un notevole calo ponderale della massa grassa e di mantenere, per un lunghissimo periodo di tempo se non per tutta la vita, la massima parte del calo ponderale ottenuto.

La chirurgia bariatrica si può dividere in due grandi categorie:
chirurgia gastrorestrittiva, dove l’attività chirurgica è mirata a ridurre la capacità gastrica, determinando in questo modo un netto calo di cibo che il nostro corpo può introdurre e di conseguenza la riduzione della fame e la perdita del peso. Fanno parte di questa tipologia il bendaggio gastrico;
chirurgia “malassorbitiva” che ha lo scopo di ridurre drasticamente e in maniera irreversibile le dimensioni dello stomaco.

Tra le tecniche di chirurgia bariatrica, si evidenziano il bendaggio gastrico, la riduzione dello stomaco e il bypass gastrico.

Chirurgia bariatrica. A chi è consigliata

Secondo le linee guida redatte negli USA nel 1991 dal National Institutes of Health, i pazienti che possono sottoporsi a chirurgia bariatrica devono rispettare categoricamente alcuni criteri:

  • Avere un BMI (indice di massa corporeo) superiore a 40, che indica appunto un grado di obesità molto grave;
  • Avere un BMI tra 35 e 40 e altre patologie ad alto rischio come il diabete o malattie cardiovascolari congenite;
  • Limiti di età: superiore ai 18 anni e inferiore ai 60.
  • Il paziente, infine, deve essere in grado di seguire i programmi di follow up (ovvero di controlli e sedute) post operatori

Costi e benefici della chirurgia bariatrica

Attraverso la chirurgia obesità o bariatrica si può ottenere un notevole calo ponderale del peso (dal 50 al 90%) e riuscire a mantenerlo anche per lungo tempo. Per funzionare nella maniera ottimale, all’operazione chirurgica e ai programmi di follow up che ne seguono, il paziente deve poi mantenere uno stile di vita sano, con una dieta adeguata e cercando di svolgere attività fisica quotidiana. Se ciò non avviene è possibile riacquistare il peso perduto.

Degno di nota, inoltre, è il fatto che, con la chirurgia bariatrica sono diminuiti drasticamente nei pazienti obesi, rischi di ictus, diabete e infarto derivati da questa patologia.

Ovviamente, essendo una branca della chirurgia, anche questa può comportare delle complicanze che si distinguono in base alla tecnica utilizzata.