Sergio Delfino

chirurgia estetica tuscolana
  • 1468 view(s)

About Sergio Delfino

Il dottor Sergio Delfino si laurea nel 1999 al Campus Biomedico di Roma con il massimo dei voti, per poi abilitarsi e, successivamente, specializzarsi in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica. Tra il 2003 e il 2004 collabora con il reparto Chirurgie Plastique et Aesthetique et Chirurgie de la Main di Bordeaux coordinato dal professore Jacques Baudet.

Da circa 10 anni esercita la libera professione. Il dottor Sergio Delfino ha consolidato il suo bagaglio professionale attraverso corsi teorico-pratici (mentoplastica, rinoplastica, otoplastica, liposcultura) e ha pubblicato su testate di settore nazionali e internazionali.
Per quanto riguarda la chirurgia estetica, opera principalmente nel campo della mastoplastica, mastopessi, addominoplastica, ginecomastia, mioplastica del polpaccio, rinoplastica, blefaroplastica e otoplastica. Nell’ambito della medicina estetica, le sue principali aree d’intervento sono quelle legate a botulino, luce pulsata e filler.

Il dottor Sergio Delfino basa il suo lavoro su un rapporto improntato alla chiarezza, all’onestà, e alla fiducia. Garantendo massimi standard sanitari e risultati i più naturali possibili, consente al paziente di affrontare con serenità l’intervento e apprezzare al massimo l’armonia estetica che ne deriva. I trattamenti offerti si caratterizzano per studio meticoloso e personalizzazione, nonché per il contenimento del costi.
Riceve a Roma, in via Tuscolana 739.

Mastoplastica
È comprensibile l’importanza attribuita dalla donna al proprio seno: si tratta infatti del principale tratto caratteristico di femminilità e sensualità. Eventuali problemi, dunque, vanno risolti per migliorare autostima e percezione di sé. La mastoplastica interviene sul seno aumentandone il volume (additiva), riducendolo (riduttiva) o correggendo inestetismi o anomalie di conformazione (correttiva).
Nel caso di un seno particolarmente piccolo, ad esempio, si opera inserendo protesi mammarie molli contenenti gel di silicone. Talvolta se ne preferiscono altre composte da idrogel o soluzione salina.
In presenza di un seno particolarmente prosperoso (iperplasia o gigantomastia), sarà invece necessario intervenire con una mastoplastica riduttiva, per evitare che questa massa “importante” possa pregiudicare colonna vertebrale e articolazioni. L’operazione prevede la rimozione del tessuto in eccesso e il rimodellamento di quello restante.
La mastoplastica correttiva si rivolge ad anomalie quali la cosiddetta conformazione “a pera”, l’asimmetria mammaria, i capezzoli introflessi e lo svuotamento determinato dall’allattamento.
L’effetto estetico legato a ciascuna di queste dipende da una serie di elementi: competenza e perizia del chirurgo, l’esito dell’intervento, e il tipo di protesi utilizzata.
La mastoplastica comporta un’anestesia generale.
Richiedi una consulenza personalizzata

Otoplastica
Questa operazione consente di modellare la cartilagine meno piegata, ricreare la normale plicatura o far sì che le orecchie, avvicinate al cranio, assumano un aspetto simmetrico.
L’otoplastica viene richiesta per correggere molteplici difetti, tra cui le cosiddette orecchie a sventola, orecchie ad ansa, lobi dismorfici o fessurati e dismorfie delle orecchie. L’intervento si rende necessario in quanto questa anomalia estetica può pregiudicare seriamente l’autostima dell’individuo, causando imbarazzo e peggiorando i rapporti interpersonali.
L’intervento si caratterizza per semplicità e assenza di complicazioni apprezzabili. Inoltre, non rimangono tracce visibili, in quanto le cicatrici si trovano nella parte posteriore dell’orecchio. Prevede un’anestesia locale.
Richiedi una consulenza personalizzata

Aumento polpacci
La mioplastica del polpaccio comporta l’incremento del volume del polpaccio tramite l’inserimento di una protesi muscolare nella parte posteriore del ginocchio. Le cause che rendono necessario l’intervento possono essere molteplici, tra cui lo scarso sviluppo di uno o di entrambi i muscoli gemelli per fattori genetici o ereditari, e i postumi di patologie infettive come la poliomelite. Da non trascurare, comunque, le problematiche anatomiche o quelle correlate all’appoggio del piede.
L’operazione rende necessaria un’anestesia epidurale o locale.
Richiedi una consulenza personalizzata

Gambe storte
L’operazione di osteotomia permette di intervenire su un osso per accorciarlo, allungarlo o correggerne l’allineamento. Può rendersi necessaria in casi particolarmente gravi di ginocchio varo (o “a parentesi”) o valgo (anche dette “ginocchia gemelle” o “a X”). Se infatti il primo costringe a un sovraccarico del peso che potrebbe tradursi in artrosi precoce, il secondo può portare con sé disturbi quali la meniscopatia.
L’osteotomia è finalizzata a modificare l’asse dell’arto, che, in entrambi i casi, risulta deviato. Nel caso di valgismo, caratterizzato da ginocchia che si toccano e caviglie distanziate, si opera sul femore. In presenza di varismo (situazione opposta), si interviene, di solito, sulla tibia. (Anestesia spinale o generale)
Richiedi una consulenza personalizzata

Addominoplastica
Nota anche con il nome di dermolipectomia, è finalizzata a risolvere gli inestetismi legati a un’ampia casistica (addome flaccido, grinzoso, prominente e ptosico, cadente con eccesso di grasso...). Prevede la rimozione della pelle e del tessuto adiposo in eccesso concentrati nell’area centrale e bassa dell’addome, nonché il riposizionamento dei muscoli locali, allo scopo di far riacquisire loro elasticità e tonicità.
Si procede quindi al rassodamento dell’addome e alla cancellazione delle pieghe addominali. Talvolta, l’addominoplastica può accompagnarsi all’intervento di liposuzione dei fianchi. Comporta un’anestesia generale.
Richiedi una consulenza personalizzata

Rinoplastica
L’intervento prevede il rimodellamento del naso, attraverso la modifica dello scheletro cartilagineo e osseo. Se il paziente ha il setto nasale deviato o soffre di problemi legati al funzionamento delle vie respiratorie, la rinoplastica può essere utile a correggerli attraverso la rimozione di parti ossee. Dunque, si tratta di un’operazione che va oltre la mera valenza estetica.
La procedura impiegata varia a seconda dell’anomalia da rimuovere. Ad esempio, qualora sia necessario modificare le narici, si riduce la base della cartilagine alare.
La rinoplastica viene eseguita in anestesia generale.
Richiedi una consulenza personalizzata

Specialties

  • Mastopessi
  • Mastoplastica additiva
  • Mastoplastica riduttiva
  • Ricostruzione mammaria

0  Review(s)

Leave Your Review

Please Login To add Review
Consult Q&A

Get answers to your queries now

Ask Question

Questions

No query answered yet.

Scrivici