Ginecomastia

  1. Homepage
  2. Ginecomastia
Immagine

Ginecomastia. Un’alterazione della ghiandola che crea problemi all’estetica maschile

Ginecomastia il nome tecnico per descrivere lo sviluppo eccessivo della ghiandola mammaria dell’uomo, che può essere corretto con un intervento di chirurgia estetica. Si tratta di uno sviluppo anomalo che porta la ghiandola a dare una forma simile al seno della donna. La ginecomastia non deve essere confusa con il semplice eccesso di grasso che può aumentare il volume di una mammella maschile sana, quella che viene definita pseudo ginecomastia. Per questo, la valutazione di un chirurgo estetico qualificato è determinante per stabilire la reale necessità di un intervento chirurgico oppure la possibilità di intervenire con altri trattamenti. A questo proposito è possibile consultare l’elenco dei migliori chirurghi estetici in tutta Italia.

Nel caso della pseudo ginecomastia il chirurgo estetico consiglierà un intervento di liposuzione, per aspirare il grasso in eccesso, mentre la ginecomastia necessita di una cura particolareggiata perché devono essere prima di tutto considerate le cause, che possono essere:

  • malformazione della ghiandola mammaria
  • disfunzioni ormonali
  • obesità
  • disfunzioni cromosomiche

Laser e bisturi per rimediare alla ginecomastia maschile

Dopo una visita preliminare il medico chirurgo deciderà il tipo di intervento da compiere per ridurre la ginecomastia. Nel caso di eccessivo sviluppo della mammella viene utilizzata la tecnologia laser per intervenire oppure un’incisione attorno all’areola. Grazie a questo metodo l’incisione sarà minima e la cicatrice sarà impercettibile. Il chirurgo provvederà a togliere gli eccessi nella ghiandola mammaria insieme al grasso presente nella mammella. Il paziente viene sedato localmente evitando i fastidi derivanti da un’anestesia generale e il ricovero: in tal modo è possibile tornare a casa il giorno stesso dell’intervento.

Postoperatorio dell’intervento di ginecomastia

La durata dell’operazione per riduzione della ginecomastia è inferiore a un’ora e il decorso postoperatorio è abbastanza tranquillo se il paziente segue attentamente le indicazioni del medico chirurgo. Le prescrizioni per questo tipo di intervento di chirurgia estetica prevedono essenzialmente riposo e due medicazioni in ambulatorio.

Per quanto riguarda invece i rischi dell’intervento di ginecomastia, quello maggiore è legato alle aspettative mancate, vale a dire che il paziente si aspetta un risultato diverso da quello reale. Per questo è importante affidarsi ad un chirurgo plastico di fiducia che possa chiarire da subito le reali aspettative di risultato al paziente.

Ginecomastia in pillola

Cos’è: La ginecomastia è uno sviluppo eccessivo della ghiandola mammaria maschile che rende la mammella simile a quella femminile.

Quanto costa: in media 1500 euro, ma prima di decidere consulta i Prezzi

Quanto dura l’intervento: in media 1 ore.

Tempi di recupero: circa 2 settimane

Effetti indesiderati: infezioni