Le tendenze del 2018 in medicina e chirurgia estetica

  1. Homepage
  2. TRATTAMENTI CORPO
  3. Le tendenze del 2018 in medicina e chirurgia estetica
Le tendenze del 2018 in medicina e chirurgia estetica

Le tendenze del 2018 in medicina e chirurgia estetica

Interventi di chirurgia vs trattamenti non invasivi.
I trend di bellezza del 2018.


Si potrebbe immaginare che con il continuo sviluppo di tecniche nuove e meno invasive, il ricorso al bisturi estetico stia subendo un rallentamento. Invece è vero l’esatto contrario, scopriamo quali sono i trend di bellezza del 2018.

Gli interventi chirurgici stanno aumentando in misura superiore rispetto ad altre tecniche e trattamenti. Complice di questa tendenza è di certo l’evoluzione delle tecniche mediche e chirurgiche in grado di donare risultati sempre più naturali e duraturi nel tempo. Gli interventi chirurgici più richiesti restano la mastoplastica additiva, con una preferenza crescente per protesi meno grandi per un effetto più naturale; l’addominoplastica, intervento piuttosto impegnativo, è in deciso aumento e sta crescendo in modo vertiginoso l’interesse per la chirurgia intima e per gli interventi di riduzione della ginecomastia, la zona pettorale maschile.

Accanto alla chirurgia, tra gli interventi di medicina estetica meno invasivi continua a crescere la richiesta di trattamenti di botox. La tossina botulinica spesso è accusata di essere rischiosa e dall’impatto estetico a volte eccessivo, in realtà i risultati sono sempre più apprezzati tanto da farne uno dei trattamenti antirughe di maggiore successo che si conferma tra i trend di bellezza del 2018. A fare la differenza sul risultato sono sicuramente l’esperienza e la professionalità del medico, elementi da non trascurare che anche grazie al diffondersi di forum e blog di settore permettono ai pazienti di reperire sempre maggiori informazioni sulla reputazione dello specialista.

Il focus estetico del 2018 resta sul viso se si considera l’aumento di richieste di interventi quali rinofiller, ovvero l’applicazione di filler a base di acido ialuronico per correggere gli inestetismi del naso in modo non invasivo; la blefaroplastica non chirurgica per correggere le palpebre; infine gli interventi al doppio mento con iniezioni di acido desossicolico utilizzato per sciogliere il grasso localizzato.

Tra gli intramontabili restano i trattamenti anticellulite, nemica giurata delle donne di ogni età. Ottimi i risultati garantiti dai trattamenti al laser che garantiscono buoni risultati già dopo le prime sedute, una scelta spesso preferibile alla più classica liposuzione.

 

Interventi in ascesa. Il grasso utile.


Meritano un discorso a parte gli interventi di lipofilling. Si tratta di una vera rivoluzione che, guarda caso, arriva ancora una volta dagli Stati Uniti. Se il grasso è solitamente identificato come quella massa adiposa da eliminare, antiestetica e dannosa per la salute, secondo le ultime tendenze della chirurgia estetica è qualcosa di utilizzabile per migliorare il proprio aspetto.

Il lipofilling consiste, di fatto, nel prelievo di grasso da una zona del corpo del paziente per innestarlo in una zona che ne abbia maggiore bisogno. In che modo? Il grasso viene prelevato attraverso liposuzione da quelli che sono chiamati punti critici, ossia da dove abbonda (in genere l’addome). Successivamente viene iniettato in altre aree del corpo per rimodellarlo, quali seno, polpacci, piccole zone di corpo o viso. Ultimamente negli USA, l’utilizzo del grasso per rimodellare il volume dei glutei è aumentato del 26%, mentre quello per rimodellare il volume del seno è aumentato addirittura del 72%. Pare che i risultati siano più duraturi di quelli dei filler.

Non stupisce che il più richiesto sia il lipofilling al seno. Se la mastoplastica additiva resta un must dalla notte dei tempi, la promessa di un risultato più naturale è un’alternativa preferibile all’impianto di una protesi ma, attenzione, è sempre importante rivolgersi ad un medico prima di decidere quale tipo di mastoplastica scegliere se si vogliono attendere dei risultati realistici.

Aggiungi Commento