Mentoplastica

  1. Homepage
  2. Mentoplastica

La Mentoplastica. Chirurgia plastica per un nuovo profilo

La mentoplastica è un intervento di chirurgia plastica del mento che ha lo scopo di donare un nuovo equilibrio e naturalezza al viso che presenta un mento sporgente oppure un mento troppo scivolato. Il chirurgo plastico valuterà caso per caso la modalità di intervento, ma in linea generale le metodologie sono:
  • riduzione del mento
  • ricostruzione del mento con applicazione della protesi o filler
  • allineamento del mento
Così come per la rinoplastica, la mentoplastica è un intervento che ha un grande impatto emotivo sul paziente. Il viso cambia notevolmente e per questo è bene affidarsi ad un centro medico di ricostruzione del mento oppure a un chirurgo estetico e plastico di grande esperienza e professionalità (trova il migliore chirurgo estetico nella tua zona). Sia la mentoplastica che la rinoplastica intervengono sul profilo del viso, quindi sull’equilibrio dell’intero volto. Per questo in alcuni casi vengono associati i due interventi e viene aggiunto anche un lifting del collo per completare il riassestamento del profilo.

Intervento al mento con aumento o riduzione

Per entrambe le tipologie di intervento al mento viene praticata un’incisione all’interno della bocca, sotto le gengive inferiori. Nel caso del mento sporgente viene praticata una riduzione del mento, mentre nel caso di un mento poco pronunciato verranno somministrate delle applicazioni di filler, se il problema è di facile risoluzione, altrimenti se il problema è più accentuato, sarà necessaria l’applicazione di una protesi. L’intervento di mentoplastica, in genere, ha un durata di circa tre quarti d’ora.

Dopo la mentoplastica: rischi dell’operazione al mento

Dopo l’operazione al mento il paziente può tornare alla vita di sempre dopo una settimana. Solo nei primi giorni post intervento dovrà stare a riposo e prendere i medicinali che il chirurgo estetico segnerà nel foglio di dimissioni. I rischi di un intervento di mentoplastica comprendono sia i possibili rischi di sanguinamento e infezione, tipici di ogni intervento, ma anche rischi più specificamente correlati alla tipologia di intervento, come:
  • lo spostamento della protesi, nel caso di mentoplastica additiva
  • calo della sensibilità delle gengive e labbro inferiore
  • contrattura capsulare , nel caso della mentoplastica additiva. Si tratta di una contrattura che naturalmente hanno i tessuti attorno alla protesi quando riconoscono un agente esterno al corpo. In genere si risolve intervenendo una seconda volta.
  • possibile asimmetria del volto.

Mentoplastica in pillola

Cos’è: intervento di chirurgia plastica al viso per rimodellare il mento. Lo scopo è quello di agire su un mento troppo sporgente e su un mento troppo scivolato e assente. Attraverso il rimodellamento e l’applicazione di protesi, il volto trova un nuovo equilibrio. Quanto costa: circa 3.000€ a seconda del tipo di intervento, riduttivo o additivo, ma prima di decidere, consulta i Prezzi. Quanto dura l’intervento: circa 1 ora. Tempi di recupero: Circa 1 settimana Effetti indesiderati: in rari casi infezioni e gonfiori, disequilibrio del viso e contrattura capsulare.