Rinoplastica da selfie

  1. Homepage
  2. TRATTAMENTI VISO
  3. Rinoplastica da selfie
Rinoplastica da selfie

Rinoplastica da selfie

Rinoplastica da selfie. Quando la chirurgia diventa social


Rinoplastica da selfie è il termine con cui si indicano gli interventi di rinoplastica richiesti da giovani e meno giovani per un desiderio in comune: avere un’immagine perfetta sui social e nella vita quotidiana.

Rinoplastica per selfie perfetti


Sui social network ognuno di noi tenta di mostrarsi nel migliore dei modi ma le immagini ravvicinate, si sa, tendono ad amplificare i piccoli difetti che in circostanze normali possono avere poca importanza. A questo è dovuta una crescente richiesta di ritocchi al viso da parte di cosiddetti “Pazienti Social” che, se negli Stati Uniti è un fenomeno già consolidato, in Italia è in costante aumento.

Aumenta il ricorso alla “rinoplastica da selfie”, ovvero alla richiesta di interventi di rinoplastica in seguito ad un malcontento generato dalla propria immagine nelle foto sui social, come rivela lo studio pubblicato da JAMA facial plastic surgery. I dati trasmessi dalla American Academy of Facial Plastic and Reconstructive Surgeons rivelano che il numero di pazienti che chiede di intervenire sulla forma o grandezza del proprio naso è in costante aumento e di questo argomento si è parlato anche al recente congresso dell’Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica (AICPE).

In realtà l’immagine restituita dai selfie è spesso un’immagine alterata che dunque non restituisce allo sguardo le normali proporzioni del viso. Il naso appare più grande di circa il 30% e le asimmetrie del volto risultano accentuate. Il chirurgo è solito mettere in guardia il paziente di fronte a richieste di intervento legate all’analisi di una propria foto ravvicinata, ma la propria vetrina digitale per molti ha un peso molto forte sull’autostima e l’accettazione di sé.

Altre richieste in aumento


Oltre alla rinoplastica, molto diffusa tra i pazienti sotto i 40 anni, aumentano le richieste di ritocchini al viso soprattutto come rimedi antirughe. La maggior parte dei pazienti che si rivolge al medico o al chirurgo è orientata verso un risultato più naturale possibile attraverso interventi poco invasivi. La ricerca della naturalezza è quindi una costante sia tra chi richiede la rinoplastica che tra chi desidera apparire più giovane, ed è una caratteristica abbastanza diffusa anche la natura “social” che si tende a dare allo stesso intervento. Infatti sono tantissimi i pazienti che non rinunciano al selfie nemmeno durante la convalescenza o in sede di intervento, documentando con foto costanti ogni fase del processo per condividerle con il proprio pubblico.

Aggiungi Commento