Sabrina Francione

medicina estetica pompei
  • 197 Visualizzazioni

Sabrina Francione

medicina estetica pompei
  • 197 Visualizzazioni

Circa Sabrina Francione

La dott.ssa Sabrina Francione è un esperta in Medicina e Chirurgia Estetica.

Laureatasi presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, dopo alcuni anni di esperienza in chirurgia Maxillo - Facciale e formazione professionale presso la scuola di medicina estetica Agorá di Milano, ha conseguito il Master di II livello in Chirurgia Estetica presso l' Istituto Universitario Humanitas di Rozzano (Mi). Svolge il suo lavoro con estrema passione e crede fermamente che il campo della medicina estetica sia in esponenziale evoluzione, motivo per cui partecipa costantemente a corsi di aggiornamento che le consentono di essere sempre all'avanguardia nel proprio settore di competenza e di garantire ai pazienti l'approccio più innovativo possibile.

La dott.ssa Francione vanta un curriculum decennale nel campo della chirurgia e medicina estetica. Serietá, professionalitá, passione e trasparenza sono i tratti che contraddistinguono la sua attivitá professionale.

La dott.ssa Sabrina Francione riceve a Pompei, in Via Roma 36.

Filler
Con il passare degli anni la naturale produzione di acido ialuronico diminuisce e la pelle del viso perde elasticità e tensione. Il tessuto cutaneo appare quindi raggrinzito, con rughe visibili, anche profonde.
I filler, sostanze a base di acido ialuronico, agiscono per recuperare i volumi e ripristinare le rughe in modo efficace e molto naturale. L'acido ialuronico è biocompatible con il nostro organismo, ed è quindi in grado di allontanare il rischio di complicazioni, rigetto, allergia. Inoltre, non è un filler permanente. Ciò significa che una volta iniettato, il prodotto colma l’avvallamento della fessura dermica e viene progressivamente metabolizzato e quindi riassorbito dall’organismo con tempi variabili a seconda della zona trattata e del tipo di preparato utilizzato. Generalmente l'effetto dura dai 2 ai 10 mesi, dopodichè è possibile ripetere il trattamento periodicamente.
L’esito è molto naturale ed evita in tal modo l’antiestetico effetto “rifatto” delle protesi in silicone permanente.
Nelle prime 24-48 ore dopo il trattamento può apparire un lieve rossore e la zona trattata potrebbe risultare leggermente più gonfia rispetto al risultato che si vuole ottenere. Questo perché l’acido ialuronico trattiene fisiologicamente acqua dalla zona in cui è stato applicato. Raramente si può verificare un piccolo livido nella zona di iniezione, che scompare nel giro di qualche ora.
E’ comunque possibile coprire la zona che è stata trattata con del trucco o del rossetto. Le attività possono essere riprese da subito.
Il filler è ideale per trattare gli zigomi, la regione temporale, la regione mentoniera, la linea mandibolare e il solco lacrimale.
Per regalare una maggiore naturalità, è nato un innovativo filler biodinamico che restituisce turgore ed elasticità alla pelle. Inoltre, si integra perfettamente al derma salvaguardando i movimenti originali del volto.

Botulino
Le infiltrazioni di Botulino offrono risultati davvero sorprendenti per tutti coloro che presentano segni d’invecchiamento soprattutto all’attività dei muscoli mimici. La riduzione della motilità dei muscoli mimici permette una progressiva distensione cutanea e la scomparsa/drastica riduzione delle rughe d’espressione. E' particolarmente indicato per trattare la regione terzo superiore del viso.
La seduta, della durata media di 20 minuti, è praticata in ambulatorio senza anestesia e consiste nell’iniezione di Botulino tramite un sottilissimo ago all’interno dei muscoli mimici responsabili delle rughe d’espressione. Verrà chiesto di contrarre i muscoli facciali: corrugare la fronte, aggrottare le sopracciglia o arricciare il naso. In questo modo vengono individuati i muscoli cui la tossina inibirà l’eccessiva motilità. È possibile avvertire una sensazione di bruciore durante l’iniezione.
L’applicazione del Botulino comincia ad essere visibile dopo 4-5 giorni, quando cioè comincia il processo di rilassamento del muscolo corrugatore. Dopo un mese si otterrà il massimo effetto con la sospensione della produzione di acetilcolina e di conseguenza l’impulso nervoso diretto ai muscoli mimici sarà sospeso lasciando integra la funzionalità di tutti gli altri.
Dopo il trattamento non ci saranno medicazioni o fasciature né sono previsti tempi di degenza, e sarà possibile riprendere quasi subito le normali attività.
Non ci sono particolari effetti secondari alle iniezioni di Botulino, che sono comunque una soluzione temporanea e reversibile, perciò andranno ripetute anche due volte l’anno.
Per evitare un eccessivo effetto "plastico", le iniezioni fatte devono contenere il giusto dosaggio di Botulino.

Labbra
Le labbra ricoprono un ruolo fondamentale nell’estetica del viso sia nell’uomo che nella donna. A volte per situazioni personali, quali dimagrimenti, il passare del tempo (crono-invecchiamento), oppure per caratteristiche fisiche, le labbra perdono di tono o di definizione. Si può ripristinare il tono e la definizione delle labbra utilizzando dei prodotti naturali quali l’acido ialuronico e il collagene, entrambi presenti nel nostro organismo.Il trattamento con filler non prevede anestesia, è possibile una piccola analgesia locale attraverso una crema anestetica e l’applicazione di freddo. Il trattamento migliora il volume e la definizione delle labbra in maniera naturale e armonica rispetto al viso.
Per mantenere il risultato ottenuto, è necessario sottoporsi ad ulteriori sedute.

Cellulite
Tutte le donne la conoscono come “cellulite”, ma in realtà il nome scientifico è pannicolopatia edematofi bro-sclerotica(PEFS).
Il termine definisce uno stato infiammatorio del tessuto adiposo sottocutaneo ad eziopatogenesi complessa in cui entrano in gioco molteplici fattori genetico-costituzionali, ormonali, circolatori e comportamentali (dieta ricca di grassi e sale, scarsa idratazione, dimagrimenti“lampo”, fumo, sedentarietà)
Indiscusso il ruolo svolto dagli ormoni sessuali femminili, in particolare dagli estrogeni che rendono la cellulite un problema che interessa quasi nove donne su dieci senza risparmiare nemmeno le magre. Il tipico e tanto odiato aspetto a “buccia di arancia” della pelle, che si localizza principalmente su cosce, fianchi e glutei, è dovuto all’aumento del numero e del volume, che può portare addirittura alla rottura, delle cellule adipose e all’ispessimento del tessuto connettivo che si organizza in fasci fibrotici.
Queste alterazioni, che derivano dalla degenerazione della microcircolazione del tessuto adiposo, a loro volta favoriscono l’instaurarsi di un circuito vizioso che comporta ulteriore compressione del microcircolo e maggior ristagno di liquidi con conseguente aggravamento dello stato infiammatorio e dunque peggioramento dell’inestetismo.
Proprio perchè, come nel caso delle vene varicose, anche per la cellulite si parla di problemi legati al microcircolo, si può utilizzare come trattamento la flebo terapia rigenerativa (T.R.A.P.).
L’indebolimento della parete vasale interessa in differenti gradi tutto il circolo perforante e superficiale, e non fa riscontrare rilevanti effetti collaterali.

Trattamenti

  • Acne
  • Biorivitalizzazione Viso
  • Blefaroplastica non chirurgica
  • Couperose
  • Eliminare occhiaie
  • Filler
  • Filler labbra
  • Microdermoabrasione
  • Needling
  • Peeling chimico
  • Profiloscultura
  • Rinofiller
  • Xantelasmi

0  Recensioni

Chatta con noi